NEWS
11 marzo
Messico, dopo la PS16: Ogier passa in testa, foratura per Loeb
Testo: Luca Piana

Rally Emotion E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
 
Passa da un Sebastien all'altro la leadership del Rally del Messico, terzo appuntamento della serie iridata. E se nella mattinata messicana Loeb era riuscito a strappare il primato a Dani Sordo (Hyundai), ora terzo della generale, nella ripetizione pomeridiana della Guanajuatito l'alsaziano incappato in una foratura che lo ha costretto alla sostituzione della gomma anteriore sinistra. La Citroen C3 WRC del nove volte iridato rimasta ferma a bordo strada per poco pi di due minuti: quanto basta per dire addio ai sogni di gloria. Peraltro, secondo l'analisi di Kris Meeke, compagno di squadra del "Cannibale" - attualmente secondo in classifica - la Casa francese non riuscir a bissare il successo dello scorso anno. Troppo forte, in questo momento, Sebastien Ogier, nuovo leader del Rally del Messico. Il campione del mondo in carica ha approfittato delle forature di Loeb e Sordo per sferrare l'attacco decisivo. In poco meno di 60 chilometri il talento di Gap passato dalla quarta alla prima posizione, con un vantaggio di 37 secondi su Meeke. Se non una serie ipoteca sulla gara, poco ci manca.


E in una competizione dove i diretti concorrenti (di Ogier) per la corona iridata stanno faticando pi del previsto, Andreas Mikkelsen (Hyundai) sembra intenzionato a difendere la quarta piazza dagli attacchi di Loeb, ora distante poco meno di un minuto dal norvegese. Anche Sordo ha dichiarato di voler mantenere il podio. L'altro portacolori di Hyundai Motorsport, Thierry Neuville, occupa al momento la sesta piazza davanti al leader del WRC-2, Pontus Tidemand (Skoda), campione del mondo in carica della categoria. Il mattatore del pomeriggio stato Kalle Rovanpera, che ha tenuto un ritmo impressionante, andando a vincere ben due speciali. Il finlandese ha segnato infatti due scratch nelle SS14 "Guanajuatito 2" e SS15 "Oates 2", oltre al secondo posto ottenuto nella prova successiva "El Brinco 2". Marquito Bulacia invece scivola indietro di una posizione e al momento quarto assoluto, preceduto da Greensmith e dal locale Heller. Completano la classifica Name, Salazar e Rovanpera. Domani sono in programma le ultime tre prove speciali del rally.


Rally del Messico - Classifica Day 2 - Top ten


1. Sebastien Ogier - Julien Ingrassia - Ford Fiesta WRC - in 3:20:43.8

2. Kris Meeke - Paul Nagle - Citron C3 WRC - a 37.1

3. Dani Sordo - Carlos Del Barrio - Hyundai i20 Coupe WRC - a 44.5

4. Andreas Mikkelsen - Anders Jger - Hyundai i20 Coupe WRC - a 1:30.0

5. Sbastien Loeb - Daniel Elena - Citron C3 WRC - a 2:17.0

6. Thierry Neuville - Nicolas Gilsoul - Hyundai i20 Coupe WRC - a 4:44.7

7. Pontus Tidemand - Jonas Andersson - Skoda Fabia R5 - a 9:14.8

8. Gus Greensmith - Craig Parry - Ford Fiesta R5 - a 14:51.7

9. Jari-Matti Latvala - Pablo Olmos - Toyota Yaris WRC - a 15:57.7

10. Pedro Heller - Martin Jarveoja - Ford Fiesta R5 - a 21:22.7
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
16 agosto
18 agosto
Barum Czech Rally Zln 2019
ERC
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION