NEWS
CIR / 19 marzo
Scatta dal Ciocco la stagione CIR 2018 e si compone lo scacchiere dei protagonisti
Testo: Simone Vazzano

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Peugeot Italia
 
Ormai ci siamo. Scatterà nel weekend il 41° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio che, come da tradizione, inaugurerà la nuova stagione del Campionato Italiano Rally e si fa sempre più fitta la curiosità attorno ai tanti nomi che quest'anno calcheranno i palcoscenici della massima serie tricolore, a partire proprio dal rally garfagnino.

Tra conferme e smentite, la pattuglia dei pretendenti al titolo è piuttosto folta e ricca di nomi di spessore nel panorama rallystico nazionale.

Confermata la partecipazione di Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5) che si presenta ai nastri di partenza per difendere il decimo titolo conquistato pochi mesi fa, con l'intento di ritoccare, una volta di più, i tanti record di cui è titolare. Il pilota toscano, navigato da Anna Andreussi, non avrà vita facile data la caratura degli avversari. A cominciare da Umberto Scandola e Simone Campedelli. Il veronese siederà dietro il volante della Skoda Fabia R5 con l'obiettivo di bissare il titolo conquistato nel 2013, coadiuvato alle note da Guido D'Amore, mentre il cesenate sarà al via con la Ford Fiesta R5, gestita da Vieffecorse, e con i colori dell'Orange1 Racing. Campedelli affronterà il CIR 2018 con un nuovo navigatore, l'esperta Tania Canton.

Tra le new-entry troviamo Andrea Crugnola che porterà i colori di Ford Racing Italia con una Ford Fiesta R5 by HK Racing. Dopo l'esperienza nell'IRCup 2017, il driver varesino, affiancato da Danilo Fappani, proverà l'assalto al tricolore, ma con un occhio al neonato Campionato Italiano Rally Asfalto. Altro equipaggio Ford sarà quello formato da Giuseppe Testa e Massimo Bizzocchi che torneranno dunque a condurre una vettura di classe R5, dopo un anno di CIWRC. Dal fronte Peugeot si presenta come possibile outsider l'equipaggio formato da Marco Pollara e Giuseppe Princiotto. E' tanta la curiosità attorno ai due siciliani dopo i risultati conseguiti nel 2017, in cui si laurearono campioni nello Junior e nel 2 Ruote Motrici, e che quest'anno sfidano la compagnia con la seconda 208 T16 R5 ufficiale.

Dopo la buona esperienza della passata stagione, che lo ha anche visto salire sul podio in Salento, torna nel CIR Antonio Rusce (Ford Fiesta R5) per provare l'assalto al CIRA, mentre fa il salto di categoria Kevin Gilardoni che, dopo due annate tra le 2RM, affronterà il 2018 con una Ford Fiesta R5 targata Erreffe.

Il primo appuntamento stagionale vedrà al via un nutrito schieramento di driver toscani, tradizionalmente a loro agio nelle strette e tortuose stradine della Garfagnana. Piloti del calibro di Rudy Michelini e Luca Panzani hanno già confermato la loro presenza nella serie riservata agli asfaltisti, il primo su Skoda Fabia R5 P.A. Racing, il secondo sarà invece pilota ufficiale Hankook ed affronterà la stagione con una Ford Fiesta R5 gestita dal team Balbosca. Ad essi si sono aggiunti i corregionali Leopoldo Maestrini, Luca Artino e Federico Santini che tenteranno di dire la loro nel CIRA con tre Skoda Fabia R5, gestite rispettivamente da P.A. Racing, Race Art Tecnology e Trico World.

Programma nel CIR anche per il ventiduenne palermitano Alessio Profeta (Skoda Fabia R5), mentre nelle ultime ore ha annunciato la propria presenza al Ciocco anche Andrea Nucita che si presenterà allo start al volante di una Hyundai i20 R5 del team Bernini e chissà che una buona prestazione non aprirà le porte ad una programma nel CIR per il pilota di Santa Teresa di Riva, da aggiungersi a quello già annunciato nel FIA RGT con l'Abarth 124 Rally.

Buona presenza di talenti nel CIR Junior. Da Damiano De Tommaso, pilota ufficiale Peugeot Italia, a Tommaso Ciuffi, passando per Andrea Mazzocchi, Jacopo Trevisani, Lorenzo Coppe e Stefano Strabello, saranno tanti i pretendenti alla serie riservata agli Under 26.

Dopo una stagione tra le R5, Ivan Ferrarotti cercherà di cucirsi al petto lo scudetto riservato alle 2 Ruote Motrici, sarebbe il quarto per lui, ma non saranno dello stesso avviso i suoi avversari, a partire da Riccardo Canzian che ci riprova dopo il terzo posto della scorsa stagione.

Le premesse ed i numeri per assistere ad un campionato combattuto ci sono tutte, l'attesa è finita e l'appuntamento è fissato per la serata di venerdì 23, quando la prova spettacolo di Forte dei Marmi accenderà i motori del CIR 2018.
 
.
CIR
PROSSIMO RALLY
24 marzo
Rally Il Ciocco 2019
CIR
CLASSIFICA
1. Andreucci / Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) 72
2. Scandola / D'Amore (Skoda Fabia R5) 66
3. Crugnola / Fappani (Ford Fiesta R5) 63
4. Campedelli / Canton (Ford Fiesta R5) 52
5. Scattolon / Zanini (Skoda Fabia R5) 26
6. Michelini / Perna (Skoda Fabia R5) 25
7. Panzani / Pinelli (Ford Fiesta R5) 20
8. Rusce / Farnocchia (Ford Fiesta R5) 17
9. Pollara / Princiotto (Peugeot 208 T16 R5) 10
10. Testa / Bizzocchi (Ford Fiesta R5) 8
11. Dalmazzini / Ciucci (Ford Fiesta R5) 7
12. Santini / Romei (Skoda Fabia R5) 1
13. Gilardoni / Bonato (Ford Fiesta R5) 1
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
7 marzo
10 marzo
Rally Guanajuato México 2019
WRC
WRC-2
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION