NEWS
CIR / 13 aprile
Sanremo, dopo PS4: Andreucci detta il ritmo
Testo: Simone Vazzano

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Aci Sport Italia
 
Dopo le prime 4 prove speciali, è Paolo Andreucci il leader del 65° Rallye Sanremo, secondo appuntamento del CIR 2018.

Condizioni difficili quelle trovate finora dagli equipaggi sulle speciali. Banchi di nebbia sparsi e tratti di asfalto umidi hanno infatti pesantemente influenzato questa prima parte di gara, creando problemi di visibilità, oltre che di scelta pneumatici.

L'alfiere Peugeot, coadiuvato alle note da Anna Andreussi, è partito forte sin dalle primissime battute di gara, aggiudicandosi la prova spettacolo d'apertura di Porto Sole per poi ripetersi sui 14 chilometri della PS "Vignai" e della "San Romolo". Sono dunque tre gli scratch fatti segnare sinora dal dieci volte scudettato; con Rudy Michelini che ha stampato il miglior tempo sulla PS3 "Bignone".

L'attuale piazza d'onore è appannaggio di Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) che paga 14"1 dal leader. Il veronese ha iniziato nel migliore dei modi, chiudendo il primo giro di prove davanti alla Ford Fiesta R5 guidata da Simone Campedelli (Ford Fiesta R5). Quarto posto per un sin qui prudente Andrea Nucita (Hyundai i20 R5) che ha meno di due secondi di vantaggio su Andrea Crugnola che chiude la Top 5. Quello che balza subito all'occhio è che ci sono vetture di quattro marchi diversi nelle prime quattro posizioni.

La sesta piazza è occupata da Rudy Michelini (Skoda Fabia R5) a 26"5 dalla leadership, mentre i distacchi si fanno già importanti a partire da Nikolay Gryazin (Skoda Fabia R5), settimo ad oltre un minuto da Andreucci, che si assesta davanti ad Antonio Rusce (Ford Fiesta R5). Chiudono la Top 10, nell'ordine, Luca Panzani e Kevin Gilardoni, entrambi su Ford Fiesta R5.

Da segnalare il ritiro del toscano Luca Artino che, dopo aver disputato la PS 1, non è uscito dal riordino successivo perché il suo navigatore, Giuseppe Tricoli, ha accusato forti dolori addominali che gli hanno impedito di continuare. Un in bocca al lupo a lui dalla nostra redazione. Ritiro anche per il siciliano Marco Pollara (Peugeot 208 T16 R5) che ha picchiato sulla PS 4, equipaggio ok.

Questa lunga giornata non è finita qui. I protagonisti in gara sono infatti ora attesi dal giro di prove in notturna che prevede i quasi trenta chilometri della temutissima "Mini Ronde" e la ripetizione della "San Romolo".

Classifica generale dopo la PS 4:

1. Andreucci / Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) in 29:29.5

2. Scandola / D'Amore (Skoda Fabia R5) a 14.1

3. Campedelli / Canton (Ford Fiesta R5) a 17.8

4. Nucita / Vozzo (Hyundai i20 R5) a 22.4

5. Crugnola / Fappani (Ford Fiesta R5) a 24.1

6. Michelini / Castiglioni (Skoda Fabia R5) a 26.5

7. Gryazin / Fedorov (Skoda Fabia R5) a 1:06.1

8. Rusce / Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 1:11.2

9. Panzani / Pinelli (Ford Fiesta R5) a 1:50.3

10.Gilardoni / Bonato (Ford Fiesta R5) a 2:06.8
CIR
PROSSIMO RALLY
21 luglio
Rally di Roma Capitale 2018
CIR
CLASSIFICA
1. Andreucci / Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) 57
2. Scandola / D'Amore (Skoda Fabia R5) 35
3. Campedelli / Canton (Ford Fiesta R5) 34
4. Crugnola / Fappani (Ford Fiesta R5) 27
5. Panzani / Pinelli (Ford Fiesta R5) 20
6. Michelini / Perna (Skoda Fabia R5) 18
7. Scattolon / Zanini (Skoda Fabia R5) 14
8. Testa / Bizzocchi (Ford Fiesta R5) 8
9. Rusce / Farnocchia (Ford Fiesta R5) 7
10. Dalmazzini / Ciucci (Ford Fiesta R5) 2
11. Pollara / Princiotto (Peugeot 208 T16 R5) 2
12. Santini / Romei (Skoda Fabia R5) 1
13. Gilardoni / Bonato (Ford Fiesta R5) 1
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
20 luglio
21 luglio
Rally di Roma Capitale 2018
ERC
CIR
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION