NEWS
CIRT / 14 maggio
CIRT / Al Vermentino la spunta Giacomo Costenaro
Testo: Simone Vazzano

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Aci Sport Italia
 
Giacomo Costenaro, in coppia con Justin Bardini, su Skoda Fabia R5, ha vinto il 16° Rally dei Nuraghi e del Vermentino, secondo round del Campionato Italiano Rally Terra 2018.

Il rally sardo, organizzato dall'A.s.d. Rassinaby Racing, quest'anno ha fatto il proprio debutto nella serie tricolore dedicata ai terraioli, ed è stato una vera e propria fucina di colpi di scena che ne hanno caratterizzato entrambe le tappe.

La giornata inaugurale era partita nel segno del transalpino Stèphane Consani (Ford Fiesta R5), che al termine delle prime tre prove speciali si ritrovava in testa, con un vantaggio di quasi 30" su Paolo Andreucci, primo degli inseguitori, prima di essere messo fuori causa da un suo errore nel corso della prova speciale n°4. Dopo il ritiro del francese è stato proprio il dieci volte campione italiano ad issarsi al vertice della classifica generale, chiudendo la Tappa 1 al comando e con un margine piuttosto rassicurante su Costenaro, leader del CIRT.

Ma è stata l'ultima frazione di gara a regalare le maggiori sorprese, con le sue due sole PS che hanno riscritto la storia dell'edizione numero 16 del rally gallurese. Un finale thrilling ha visto Andreucci passare dalla prima alla quinta piazza in un colpo solo, dopo essere incappato in una foratura che lo ha pesantemente rallentato proprio nel tratto cronometrato conclusivo. Episodio che ha dato il via libera a Costenaro che ha chiuso sul gradino più alto del podio di Berchidda. Due vittorie su due gare dunque per l'alfiere dell'Hawk Racing Club che ha così bissato il successo ottenuto tre settimane fa al 10° Liburna Terra, evento inaugurale del CIRT 2018.

In Sardegna, la piazza d'onore è stata appannaggio dell'idolo locale Giuseppe Dettori che è riuscito a mettersi alle spalle Mauro Trentin, con quest'ultimo che si è scatenato in Tappa 2, vincendo entrambi i passaggi sulla "San Salvatore".

Il tabellino finale ha visto quattro Skoda Fabia R5 nelle prime quattro posizioni, con Nicolò Marchioro che ha concluso al quarto posto, mettendo anche il proprio sigillo nel poker delle vetture della Freccia Alata, favorito anche da una foratura patita da Edoardo Bresolin nell'ultima PS. Top 5 chiusa, per l'appunto, da Paolo Andreucci che, foratura a parte, può dirsi soddisfatto della propria prestazione in terra sarda, in proiezione degli appuntamenti sterrati del CIR.

La "serie sterrata" riprenderà con il San Marino Rally, in programma il 30 giugno e l'1 luglio prossimi.

Rally dei Nuraghi e del Vermentino 2018

Classifica finale:

1. Costenaro / Bardini (Skoda Fabia R5) in 1:00:29.4

2. Dettori / Pisano (Skoda Fabia R5) a 7.5

3. Trentin / De Marco (Skoda Fabia R5) a 9.3

4. Marchioro / Marchetti (Skoda Fabia R5) a 25.3

5. Andreucci / Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) a 25.7

6. Della Casa / Pozzi (Skoda Fabia R5) a 41.5

7. Andolfi / Mangiarotti (Skoda Fabia R5) a 2:02.2

8. Ricci / Ciucci (Ford Fiesta R5) a 2:22.9

9. Bresolin / Pollet (Peugeot 208 T16 R5) a 2:48.2

10.Cobbe / Turco (Skoda Fabia R5) a 3:03.9

Classifica CIRT 2018 dopo due gare: 1. Costenaro 26,25 punti; 2. Marchioro 12,50; 3. Dettori 12; 4. Trentin 10; 5. Taddei 9.
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
25 ottobre
28 ottobre
Rally Catalunya 2018
WRC
WRC-2
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION