NEWS
WRC / 4 giugno
Rally d'Italia-Sardegna 2018, il WRC veste il tricolore sugli sterrati sardi
Testo: Lorenzo Vannoni

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
© RaceEmotion
 
Rivedere le foto del Rally d'Italia-Sardegna mette una voglia pazzesca di partire per una vacanza e godersi il sole e le spiagge dell'isola dei quattro mori. Poi ti ricordi che questo fine settimana c'è pure la settima tappa del WRC che si disputa su questi sterrati, tra i più impegnativi dell'intero mondiale, e allora si crea un cocktail perfetto, una miscela esplosiva che ti fa dire "dai, andiamo!"

Un anno fa la prima di Tänak

L'edizione del 2017 verrà ricordata negli annali del nostro sport per aver celebrato la prima vittoria di Ott Tänak, mentre era al suo ultimo anno alla corte di Malcolm Wilson. Vittoria che l'estone ha poi rinfrescato con un tuffo in mare, nel porto di Alghero. Il podio fu completato da Jari-Matti Latvala e Thierry Neuville. Ad oggi però, dei tre, solo Tänak e Neuville possono considerarsi in lotta per il titolo, con il belga che conduce la classifica piloti e l'estone che tenterà di dare un'altra zampata in Sardegna, dopo la battuta d'arresto in Portogallo. Senza contare Sebastien Ogier, anch'egli affamato di riscatto, che tre settimane fa ha lasciato gli sterrati lusitani con un deludente "zero" alla voce punti in classifica.
 
© RaceEmotion
 
Il percorso

Il Rally d'Italia-Sardegna 2018 si presenta con 20 prove speciali in programma, per un totale di 313,46 chilometri di percorso gara.

Dopo lo shakedown a Olmedo, giovedì sera il rally alzerà il sipario alle 18:00, a Ittiri, per la prima speciale del rally. Gli equipaggi iscritti andranno in scena con il primo atto, o se preferite, con la SSS 1, la speciale spettacolo di 2 chilometri. Dal giorno dopo si inizia a fare sul serio: venerdì si parte con la Tula (SS 2/6), 21,99 chilometri, la speciale più lunga della giornata. Rifornimento e poi via sulla Castelsardo (SS 3/7), di 14,52 chilometri. Avanti con la Tergu-Osilo (SS 4/8), di 14,14 chilometri, prima di arrivare di nuovo a Olmedo per disputare la Monte Baranta (SS 5/9) di 10,78 chilometri. Poi di nuovo dietro alla carovana, per seguire il secondo passaggio sulle suddette speciali.

La notte serve giusto per prendere respiro (e ripulirsi dai polveroni sollevati dalle vetture), perché anche quella di sabato sarà una giornata campale. Si parte con la Coiluna-Loelle (SS 10/15) di 14,95 chilometri. Un sorso di benzina e poi pronti ad affrontare la Monti di Alà (SS 11/16), 28,52 chilometri, prima di raggiungere la speciale più lunga di questo rally: la celebre Monte Lerno (SS 12/14) di ben 29,11 chilometri, con il suo famosissimo "Micky's Jump", un salto che è diventato un'icona del mondiale rally. Passaggio poi sulla street stage Città di Ittiri-Coros (SS 13), prima di ripetere per la seconda volta le speciali precedenti.
 
Hyundai Motorsport
 
Domenica finale al mare

Si inizia subito con la Cala Flumini (SS 17/19), 14,06 chilometri, poi avanti con la Sassari-Argentiera (SS 18/20), la bellissima prova speciale di 6,96 chilometri lungo un tratto di costa, che nell'ultimo passaggio vedrà l'atto finale di questo rally con la Power Stage, che assegnerà punti extra ai primi cinque che avranno fatto segnare il miglior tempo.

Il rally di casa degli italiani

Nutrita la pattuglia dei piloti tricolori, come è normale che sia per quello che è il rally di casa. Aci Team Italia schiererà Fabio Andolfi con la Skoda Fabia R5, che nella categoria WRC2 si confronterà con il connazionale Simone Tempestini, che qui in Sardegna stringerà tra le mani per la prima volta il volante dell'ultima nata di casa Citroën, la C3 R5. Per di più, il nostro connazionale, che corre con licenza rumena, vestirà i panni uffciali della casa di Satory e affiancherà il compagno di squadra Stephane Lefebvre.

A questo punto non resta che lasciare la parola alla gara, che potrà dire, a chi la seguirà, molto più di quanto possiamo fare con le parole. A giovedì allora, per il via dell'edizione 2018 del Rally d'Italia-Sardegna. E naturalmente, buon rally a tutti voi (e noi) appassionati!
Link:
Programma e mappe Rally Italia-Sardegna
WRC
PROSSIMO RALLY
10 marzo
Rally Guanajuato México 2019
WRC
CLASSIFICA
1. Ogier / Ingrassia (Ford Fiesta WRC) 219
2. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 Coupè WRC) 201
3. Tänak / Järveoja (Toyota Yaris WRC) 181
4. Latvala / Anttila (Toyota Yaris WRC) 128
5. Lappi / Ferm (Toyota Yaris WRC) 126
6. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 Coupè WRC) 84
7. Evans / Barritt (Ford Fiesta WRC) 80
8. Paddon / Marshall (Hyundai i20 Coupè WRC) 73
9. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 Coupe WRC) 71
10. Ostberg / Eriksen (Citroën C3 WRC) 70
11. Breen / Martin (Citroën C3 WRC) 67
12. Suninen / Markkula (Ford Fiesta WRC) 54
13. Loeb / Elena (Citroën C3 WRC) 43
14. Meeke / Nagle (Citroën C3 WRC) 43
15. Kopecky / Dresler (Skoda Fabia R5) 17
16. Tidemand / Andersson (Skoda Fabia R5) 12
17. Solberg / Minor (Ford Fiesta WRC/Skoda Fabia R5) 8
18. Bouffier / Panseri (Ford Fiesta WRC) 4
19. Griebel / Rath (Citroën DS3 WRC) 4
20. Tempestini / Itu (Citroën C3 R5) 4
21. Rovanperä / Halttunen (Skoda Fabia R5) 3
22. Greensmith / Parry (Ford Fiesta R5) 2
23. Pieniazek / Mazur (Skoda Fabia R5) 2
24. Ingram / Whittock (Skoda Fabia R5) 2
25. Heller / Olmos (Ford Fiesta R5) 1
26. Bonato / Boulloud (Citroën C3 R5) 1
27. Lefebvre / Moreau (Citroën C3 R5) 1
28. Rovanperä / Halttunen (Skoda Fabia R5) 1
29. Serderidis / Miclotte (Ford Fiesta WRC) 1
30. Al-Qassimi / Patterson (Citroën C3 WRC) 0
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
7 marzo
10 marzo
Rally Guanajuato México 2019
WRC
WRC-2
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION