NEWS
25 agosto
Barum, Day 1: Lukyanuk sugli scudi
Testo: Simone Vazzano

Rally Emotion E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
.
 
Alexey Lukyanuk (Ford Fiesta R5) al comando del 48 Barum Czech Rally Zlin, sesto round del FIA ERC 2018, al termine di una prima tappa molto dura, caratterizzata dalle avverse condizioni atmosferiche e dai tanti ritiri che hanno coinvolto vari protagonisti della massima serie continentale e non solo.

Dopo le violente piogge che nelle primissime ore del giorno hanno interessato le zone attraversate dal rally, gli equipaggi si sono trovati ad affrontare prove speciali molto diverse rispetto a quelle conosciute durante le ricognizioni. Nel corso del giro mattutino, infatti, fango e acqua ricoprivano quasi interamente le strade interessate dalla gara. La situazione poi migliorata nel corso del pomeriggio.

Condizioni complicate che sono state interpretate al meglio dal driver russo, deciso a dare la zampata decisiva verso la conquista del suo primo titolo europeo. C' da dire per che il risultato finora maturato da Lukyanuk stato fortemente agevolato dalle tante forature, ben tre, che hanno rallentato il favorito della vigilia, Jan Kopecky. L'idolo locale ha comunque terminato la tappa in crescendo, a soli 16"8 dal leader, e domani risalir sulla sua Skoda Fabia R5 con l'obiettivo poco nascosto di agguantare l'ottavo successo in carriera nella sua gara di casa.

Alle spalle del ceco, Nikolay Gryazin occupa l'attuale terza piazza, confermando ancora una volta il suo ottimo passo di gara. Il giovane russo saldamente in testa all'ERC Junior U28. Dani Sordo (Hyundai i20 R5) ha chiuso il Day 1 ai piedi del podio, pagando la scarsa familiarit con le PS ceche, dietro di lui Miroslav Jakes (Skoda Fabia R5) ha chiuso la Top 5.

Un altro pilota della Repubblica Ceca occupa la sesta posizione, si tratta di Filip Mares, secondo tra gli Under 28, anch'egli su Fabia R5. Mares precede nell'ordine Fabian Kreim e Jaroslav Tarabus, mentre soltanto nono il britannico Chris Ingram alle prese con problemi di setup che sembra aver risolto soltanto nell'ultima parte di giornata. Decimo posto per Bruno Magalhaes che non mai riuscito a inserirsi nella lotta per le prime posizioni, mostrando uno scarso feeling con l'evento ceco.

Tra gli italiani spicca la prestazione di Simone Tempestini che in testa alla FIA RGT Cup davanti al francese Raphael Astier. Gara sfortunata quella di Andrea Nucita che, dopo la foratura patita nella Super Speciale di ieri sera, stato vittima di un incidente nel corso della PS2. Lui e il suo naviga, Marco Vozzo, sono stati trasportati in ospedale solo per dei controlli di prassi, ma stanno bene. Rimanendo in tema di equipaggi tricolore, Mattia Vita quinto tra gli Under 27 dove svetta il lettone Martins Sesks.

Sei le PS in programma domani per un totale di 93.50 chilometri cronometrati che disegneranno il podio del Barum Rally 2018.

Barum Czech Rally Zlin 2018

Classifica generale dopo la prima tappa - Top 10:

1. Lukyanuk / Arnautov (Ford Fiesta R5) in 1:10:18.7

2. Kopecky / Dresler (Skoda Fabia R5) a 16.8

3. Gryazin / Fedorov (Skoda Fabia R5) a 33.2

4. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 R5) a 50.5

5. Jakes / Machu (Skoda Fabia R5) a 1:01.0

6. Mares / Hlousek (Skoda Fabia R5) a 1:33.6

7. Kreim / Christian (Skoda Fabia R5) a 1:44.9

8. Tarabus / Trunkat (Skoda Fabia R5) a 1:55.2

9. Ingram / Whittock (Skoda Fabia R5) a 2:02.4

10.Magalhaes / Magalhaes (Skoda Fabia R5) a 2:50.7
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
7 marzo
10 marzo
Rally Guanajuato Mxico 2019
WRC
WRC-2
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION