NEWS
WRC / 26 marzo
Roadbook - Tour de Corse 2019, il WRC sugli asfalti irregolari delle 10 mila curve
Testo: Lorenzo Vannoni

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
© RaceEmotion
 
Il WRC torna su asfalto e lo fa in una location tanto spettacolare quanto insidiosa: la Corsica. Nonostante ieri una tempesta di vento e neve abbia messo a soqquadro il service park, pare tutto pronto per l'edizione 2019 di questa grande classica del mondiale rally. Un'edizione del Tour de Corse profondamente rinnovata, che presenta un percorso quasi del tutto differente rispetto all'anno passato (appena il 20% è rimasto identico), ma gli ingredienti sono sempre gli asfalti duri e sconnessi che fanno da base a prove speciali strette e tortuose. Sarà un sollievo per Ott Tänak partire per primo senza dover "pulire" la strada agli avversari come è successo tre settimane fa sugli sterrati messicani: su asfalto partiranno tutti nelle stesse condizioni, almeno al primo giro quando il fondo è ancora poco gommato, quindi è lecito aspettarsi che l'estone della Toyota cercherà l'affondo già il venerdì. Sebastien Ogier è reduce della vittoria conquistata in Messico e si presenta ai nastri di partenza con la volontà di portare la Citroën C3 WRC sul gradino più alto del podio, in quella che è la gara di casa per il Double Chevron. Per quanto riguarda la situazione in casa Hyundai, in vista della Corsica la casa coreana ha deciso di giocare d'attacco, lasciando "a casa" Andreas Mikkelsen e schierando Sebastien Loeb, Dani Sordo e Thierry Neuville, con quest'ultimo ancora a caccia della prima vittoria stagionale.
 
© RaceEmotion
 
Il percorso di gara

L'edizione 2019 del Tour de Corse si sviluppa lungo 347,51 km, per un totale di 14 prove speciali.

L'evento prenderà il via ufficialmente nella mattinata di giovedì 28 marzo, con lo shakedown a Sorbo Ocagnano, sul versante orientale dell'isola, poco a sud di Bastia, centro nevralgico del rally. A seguire, la cerimonia di partenza nel tardo pomeriggio a Porto Vecchio, nel Sud dell'isola, ma le ostilità si apriranno solo il giorno dopo. Il venerdì porta i piloti sulla Bavella (SS 1/4, 17,60 km); si prosegue sulla Valinco (SS 2/5, 25,94 km) e sulla Alta Rocca (SS 3/6, 17,37 km), prima di ripetere per la seconda volta nel pomeriggio le speciali precedenti.

Il sabato gli equipaggi si sposteranno a Nord, tra Bastia e Calvi, dove sono previste tre prove, alle quali farà seguito un secondo passaggio pomeridiano: la Cap Corse (SS 7/10, 25,62 km), la Desert des Agriates (SS 8/11, 14,45 km) e la Castagniccia (SS 9/12, 47,18 km).

La domenica prevede soltanto due speciali: si inizia con la Balagne (SS 13, 31,85 km) e si prosegue sulla Calvi (SS 14, 19,34 km), che sarà sede della Power Stage, dove si concluderà il rally e verranno assegnati i punti extra ai primi cinque che avranno fatto segnare il tempo migliore.
 
© RaceEmotion
 
Focus on: tempo di ritorni per gli italiani

Un rally di "ritorni" italiani, il Tour de Corse 2019: nella categoria WRC2, rivedremo allo start Fabio Andolfi, anche quest'anno al volante della Skoda Fabia R5 del team Motorsport Italia. Il savonese può contare anche per il 2019 del supporto di Aci Team Italia ed è fiducioso in vista del suo primo appuntamento stagionale: "Crediamo di poter far bene, dopo quanto abbiamo fatto vedere l'anno scorso sull'asfalto, una superficie che conosciamo molto bene".

Dopo la partecipazione al Rallye Monte Carlo, si presenta sulla linea di partenza anche Andrea Nucita con la Hyundai i20 R5 del team Bernini. Anche "Pedro", su Ford Fiesta R5, è al suo secondo appuntamento mondiale, dopo il Monte.

Dimessa la casacca Citroën, inizia in Corsica il mondiale 2019 anche per Simone Tempestini, che sarà al via con la Hyundai i20 R5 del team Friulmotor, con la quale ha già rotto il ghiaccio al Rally internazionale dei Laghi.

Il Tour de Corse ospita inoltre la seconda tappa del JWRC, dove compete il "nostro" Enrico Oldrati con la nuova Ford Fiesta R2 della M-Sport. Nel campionato R-GT, Enrico Brazzoli sarà al volante della Fiat 124 Abarth.

Sarà un Tour de Corse tutto da seguire, anche in vista delle condizioni meteo incerte di questi giorni. Come sempre, noi ci saremo, e voi?
Link:
Mappe prove speciali
Elenco iscritti scaricabile
WRC
PROSSIMO RALLY
4 agosto
Neste Rally Finland 2019
WRC
CLASSIFICA
1. Tänak / Järveoja (Toyota Yaris WRC) 150
2. Ogier / Ingrassia (Citroën C3 WRC) 146
3. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 Coupè WRC) 143
4. Evans / Martin (Ford Fiesta WRC) 78
5. Suninen / Lehtinen (Ford Fiesta WRC) 62
6. Meeke / Marshall (Toyota Yaris WRC) 60
7. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 Coupè WRC) 56
8. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 Coupè WRC) 52
9. Lappi / Ferm (Citroën C3 WRC) 40
10. Latvala / Anttila (Toyota Yaris WRC) 40
11. Loeb /Elena (Hyundai i20 Coupè WRC) 39
12. Rovanperä / Halttunen (Skoda Fabia R5) 14
13. Guerra / Zapata (Skoda Fabia R5) 8
14. Greensmith / Edmondson (Ford Fiesta R5) 6
15. Bulacia / Cretu (Skoda Fabia R5) 6
16. Kopecky / Dresler (Skoda Fabia R5) 5
17. Ostberg / Eriksen (Citroën C3 R5) 4
18. Tidemand / Floene (Ford Fiesta WRC) 4
19. Bonato / Boulloud (Citroën C3 R5) 4
20. Sarrazin / Renucci (Hyundai i20 R5) 2
21. Veiby / Andersson (Volkswagen Polo GTI R5) 2
22. Loubet / Landais (Skoda Fabia R5) 2
23. Fourmaux / Jamoul (Ford Fiesta R5) 1
24. Tuohino / Markkula (Ford Fiesta WRC) 1
25. Triviño / Martì (Skoda Fabia R5) 1
26. Heller / Martì (Ford Fiesta R5) 1
27. Bergkvist / Barth (Ford Fiesta R5) 1
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
28 giugno
30 giugno
Rally Poland 2019
ERC
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION