NEWS
CI-WRC / 1 aprile
1000 Miglia: buona la prima per Luca Pedersoli e Anna Tomasi
Testo: Luca Piana

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Aci Sport Italia
 
Esordio stagionale vincente per Luca Pedersoli e Anna Tomasi nel Campionato Italiano WRC, scattato nel fine settimana da Brescia con la 43° edizione del Rally Mille Miglia. Il pilota lombardo ha preso il comando della gara fin dalla prova spettacolo del venerdì sera, per poi consolidare il primato nella giornata di sabato. Alla fine, però, "solo" 11.4 secondi hanno diviso la Citroen DS3 WRC del bresciano dalla vettura gemella di Simone Miele e Roberto Mometti, attesi protagonisti della serie tricolore su asfalto promossa da Aci Sport. Il portacolori del team Dream One Racing è riuscito a contenere il tentativo di rimonta attuato nel finale di gara da Marco Signor e Patrick Bernardi, vincitori delle ultime due prove speciali. Oltre allo scratch siglato nei 2.85 della "Città di Salò", Pedersoli, già vincitore del rally di casa nel 2014 e 2016, ha fatto la differenza sulla prova speciale "Pertiche", dove ha fatto segnare il miglior tempo nei due passaggi. Partenza con il freno a mano tirato per Corrado Fontana, costretto al ritiro ben prima della bandiera a scacchi a causa di una toccata alla Hyundai i20 New Generation WRC del team HMI.


Da segnalare che, una volta spenti i motori, la classifica ha subìto una modifica importante proprio ai piedi del podio, visto che la Skoda Fabia R5 del team Munaretto Sport è stata trovata sottopeso di 5 chilogrammi. A farne le spese è stato Andrea Carella, estromesso subito dopo aver ascoltato un rappresentante della scuderia. "E' stata una svista nell'assemblaggio della vettura" ha dichiarato il delegato del concorrente, Alex Munaretto. A guadagnare una posizione è Corrado Pinzano con Marco Zegna sulla Skoda Fabia R5 della New Driver's Team preparata da PA Racing, che conquista così anche la classe R5. Un podio completato dai diretti inseguitori, Daprà-Andrian (Hyundai i20 R5) e Mauro Miele (Skoda Fabia R5, navigato da Luca Beltrame). La sfida tra le performanti Swift R1B iscritte alla Suzuki Rally Cup è andata a Simone Goldoni affiancato da Flavio Garella con un ottima prestazione aggiudicandosi anche la "power stage" del monomarca. Fra poco meno di un mese è in programma la prima rivincita dei sei appuntamenti del campionato, con il confronto tra Pedersoli, Miele e Signor e Fontana che farà tappa sugli asfalti dell'Isola d'Elba (in programma a fine aprile).
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
14 novembre
17 novembre
Kennards Hire Rally Australia 2019
WRC
WRC-2
WRC-2 Pro
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION