NEWS
15 aprile
Peugeot Sport prepara la nuova 208 R2 in vista del 2020
Testo: Lorenzo Vannoni

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
© Peugeot Sport
 
Nemmeno il tempo di essere presentata al Salone di Ginevra 2019, che già la nuova Peugeot 208 muove i primi passi in abito da "R2". Non è un mistero che il gruppo PSA creda molto nei rally come mezzo di promozione dei propri brand: dopo la recente Citroën C3 R5, adesso è di nuovo il turno di Peugeot. Non stiamo parlando di un "facelift" o di un aggiornamento della 208 attuale, bensì del modello totalmente rinnovato che sbarcherà nelle concessionarie a settembre. Ma ancor prima di lanciarla negli autosaloni, Peugeot sta già sviluppando la versione "corsaiola" secondo i regolamenti vigenti per la classe R2: la neonata francese ha già mosso i primi passi in Francia, nella regione montuosa dei Vosgi. I vertici della casa del Leone hanno rivelato che lo sviluppo della compatta è iniziato nell'estate dello scorso anno. La nuova 208 raccoglie dunque l'eredità della precedente versione, ma la sfida degli ingegneri transalpini che hanno curato il progetto è stata quella di creare una vettura che fosse intuitiva, divertente da guidare, ma con un occhio al budget per i potenziali acquirenti: la nuova 208 R2 deve avere costi di gestione il più bassi possibile. Ciò trova conferma nelle parole di Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport: "Con la nuova Peugeot 208 R2 vogliamo offrire ai nostri clienti una vettura competitiva, performante, con costi di gestione ridotti al minimo: questa è la nostra filosofia e non c'è ragione per cambiare questa formula vincente!"


Per incontrare queste esigenze, la piccola del Leone è equipaggiata con il 1.2 turbo tre cilindri PureTech, sviluppato sulla base dell'unità installata sulla versione stradale. La variante "racing" del propulsore francese diviene in questo modo eligibile per la categoria FIA R2C e differisce da quella "ordinaria" per l'adozione di una turbina di dimensioni maggiori ed un cambio totalmente riprogettato. Il tutto alloggiato su una nuova piattaforma (la CMP, su cui vengono realizzate tutte le vetture di segmento B del gruppo PSA), che assicura un peso ridotto per una migliore maneggevolezza dell'auto.

Le prime consegne della 208 R2 sono previste per la fine dell'anno, in modo da poter prendere parte alle competizioni rallistiche già a partire dal 2020.
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
25 aprile
28 aprile
YPF Rally Argentina 2019
WRC
WRC-2
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION