NEWS
CI-WRC / 27 aprile
52 Rallye Elba: per Simone Miele e Roberto Mometti un successo che vale il primato
Testo: Luca Piana

Rally Emotion E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Aci Sport Italia
 
Sono Simone Miele e Roberto Mometti i nuovi leader del Campionato Italiano WRC dopo i primi due appuntamenti stagionali. L'equipaggio lombardo, gi protagonista dello scorso Mille Miglia, terminato in seconda posizione, ha conquistato la 52 edizione del Rallye Elba, al termine di una due giorni ricca di spettacolo e adrenalina. Archiviata, almeno per il momento, l'esperienza nel tricolore, la classica toscana ha saputo offrire un confronto davvero vivace tra gli specialisti dell'asfalto. Alla fine il driver milanese l'ha spuntata proprio nell'ultima prova speciale, dove i primi due della classifica hanno "regolato" i conti partendo da un vantaggio risicato (1.8 secondi) appannaggio di Marco Signor. Lungo i 18.53 chilometri della "Bagnaia - Cavo", ottava prova speciale del rally isolano, Miele riuscito a ribaltare il risultato e a portare nuovamente la Citroen DS3 WRC sul gradino pi alto del podio. E se nella gara d'esordio il bresciano Luca Pedersoli era stato profeta in patria, in Toscana il portacolori del team Dream One Racing ha condotto una gara accorta, guardinga, fino al confronto finale con il veneto, al via con una Ford Fiesta RS WRC.


A mancare dalla classifica finale soprattutto l'equipaggio composto da Corrado Fontana e Giovanni Agnese che, dopo aver condotto le operazioni per tutta la prima parte di gara, stato costretto al ritiro a causa di una toccata. La Hyundai i20 WRC stata costretta al ritiro subito dopo una curva verso destra, dove la ruota anteriore destra della vettura coreana ha impattato con un sasso rimasto in traiettoria. Una volta che il leader della gara ha alzato bandiera bianca, il confronto fra Signor e Miele per la piazza d'onore si trasformato nella lotta per il primato, con il secondo che ha scavalcato l'ex campione italiano WRC proprio nell'ultimo tratto cronometrato. Medaglia di bronzo per Luca Pedersoli e Anna Tomasi, che dopo un avvio sottotono sono riusciti a scalare la classifica fino alla terza piazza. Lo scretch sulla prova lunga di Volterraio ha permesso alla Citroen DS3 WRC del bresciano di tornare a ridosso dei primi, nonostante l'ampio ritardo accumulato. Successo di classe per Andrea Carella, quarto assoluto con la prima delle sei Skoda Fabia R5 che hanno di fatto chiuso la top ten. Dopo la delusione del 1000 Miglia, dove un errore del team ha portato all'esclusione dell'equipaggio dalla classifica finale, sono arrivati i primi punti per il giovane e talentuoso pilota piacentino, che ha chiuso a 54'6 di ritardo dal primo. In attesa del Rally del Salento, prossimo appuntamento del tricolore asfalto, la classifica vede Simone Miele balzare al primo posto con 34,5 punti contro i 30 di Pedersoli e i 28 di Signor.


52 Rallye Elba - Classifica finale (top ten)


1. Simone Miele/Mometti - Citroen DS3 Wrc - in 1:16'04.9

2. Signor/Bernardi - Ford Fiesta Wrc - a 3.7

3. Pedersoli/Tomasi - Citroen Ds3 Wrc - a 35.6

4.Carella/Bracchi - Skoda Fabia R5 - a 54.6

5. Pinzano/Zegna - Skoda Fabia R5 - a 1:15

6. Bettini/Acri - Skoda Fabia R5 - a 1:39.6

7. Re/Bariani - Skoda Fabia R5 - a 1:53.3

8. Mauro Miele/Beltrame - Skoda Fabia R5 - a 1:56.2

9. Volpi/Maffoni - Skoda Fabia R5 - a 2:28.8

10. Santini/Romei - Skoda Fabia R5 - a 2:55.1
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
24 maggio
26 maggio
Rally Liepaja 2019
ERC
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION