NEWS
8 giugno
Ford M-Sport lancia la nuova Fiesta R5
Testo: Lorenzo Vannoni

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
© M-Sport
 
Si avvicina l'esordio della nuova nata di casa Ford M-Sport: tra un mese potremo vederla in azione sulle speciali dell' Ypres Rally 2019 come "Vip Car", ovvero una sorta di vettura "0". A Eric Camilli l'onore di portare al debutto la Fiesta di classe R5, chiamata a sostituire l'ormai datato modello uscente. Dopo aver condotto i test, a cui ha preso parte anche il pilota Mercedes di Formula 1 Valtteri Bottas, la palla ora torna a Camilli, che avrà il compito di svezzarla sugli infidi asfalti del Belgio.

I vertici di Ford M-Sport sanno bene quanto una R5 sia importante per una casa automobilistica impegnata nei rally, in termini di vendite ai potenziali clienti privati, come confermato dallo stesso Malcolm Wilson, che inoltre non esita a sottolineare quanto la Fiesta R5 "sia un modello di successo, che ha incassato vittorie in ogni angolo del globo. Per questo motivo ci siamo presi tutto il tempo necessario affinché il nuovo modello possa essere fin da subito vincente".

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, gli ingegneri di Cockermouth, quartier generale della M-Sport, sotto la supervisione di Bernardo Fernandes, subentrato al nostro connazionale Alessandro Carpentiero, sono partiti dall'esperienza già acquisita con progenitrice e con la sorella maggiore WRC Plus, declinandola però secondo i regolamenti previsti per la classe R5. Come dichiara Fernandes, "la sfida maggiore ha riguardato la ricerca del miglior compromesso fra sostenibilità dei costi e alte performance. Il precedente modello, nelle mani giuste, è ancora un ottimo mezzo che riesce a riscuotere ancora qualche successo, ma era giunto il momento di fare un salto in avanti". Le principali differenze con la categoria regina riguardano il motore, sempre un 1.6 sovralimentato, ma con flangia del turbo da 32 mm (anziché 36 mm come le WRC Plus) con potenza stimata attorno ai 290 cv espressi a 4000 giri/min; il cambio è un Sadev a cinque rapporti (invece di sei come la Fiesta WRC) sequenziale e senza paddle al volante, vietato per regolamento; la trazione è integrale, ma senza differenziale centrale.
 
© M-Sport
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
16 agosto
18 agosto
Barum Czech Rally Zlìn 2019
ERC
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION