NEWS
WRC / 14 giugno
Rally Italia-Sardegna, Day 1: Sordo in testa davanti a Suninen e Tänak. Ogier out.
Testo: Lorenzo Vannoni

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Hyundai Motorsport
 
Una giornata davvero intensa, quella che si è conclusa in Sardegna, sede del Rally d'Italia. Daniel Sordo (Hyundai i20 WRC) è leader al termine del primo giorno di gara, che ha visto alternarsi al comando Teemu Suninen, Jari-Matti Latvala e Ott Tänak. Ma alla fine è stato lo spagnolo di casa Hyundai a chiudere in testa davanti a Teemu Suninen (Ford Fiesta WRC), autore di una gran gara, che lo ha visto anche tenere a bada Ott Tänak (Toyota Yaris WRC). L'estone paga tuttavia la posizione di partenza del venerdì: secondo, prima del ritiro di Sebastien Ogier, che oggi apriva tutte le speciali. Il francese della Citroën è il grande assente tra i big di testa in questa prima giornata: urta una pietra all'inizio della SS 5 Monte Baranta 1 e rompe la sospensione anteriore sinistra. Un errore strano per un pilota del suo calibro ed una battuta d'arresto nella sua corsa al mondiale. Ai piedi del podio conclude un Andreas Mikkelsen (Hyundai i20 WRC) in rimonta e in grande spolvero, seguito da Elfyn Evans (Ford Fiesta WRC) e Kris Meeke (Toyota Yaris WRC). Solo settimo Thierry Neuville (Hyundai i20 WRC), il quale è stato autore di alcuni errori tra cui un paio di testa coda ed un "dritto" fuori dal percorso di gara. Errori che lo hanno attardato fino alla settima posizione. Non va oltre l'ottava piazza Esapekka Lappi (Citroën C3 WRC), nonostante un pomeriggio in rimonta con tempi di tutto rispetto. Concludono la Top Ten Juho Hänninen, che ritorna per l'occasione al volante di una quarta Toyota Yaris WRC, e Kalle Rovanperä (Skoda Fabia R5 Evo). Ritiro nel finale per Jari-Matti Latvala a causa di un'uscita di strada sulla PS 9 Monte Baranta 2: va precisato che il finlandese stava disputando gli ultimi chilometri di gara senza il parabrezza, rotto e poi asportato in seguito ad un cappottamento.

Nel WRC2-Pro è proprio il giovane finnico della Freccia Alata a concludere questo primo giorno davanti al compagno Jan Kopecky (Skoda Fabia R5 Evo) e a Mads Ostberg (Citroën C3 R5), che rimane però attardato a causa di una toccata sulla PS 2.

Nel WRC2 è il russo Nikolay Gryazin (Skoda Fabia R5) a svettare davanti a Takamoto Katsuta (Ford Fiesta R5) e a Simone Tempestini (Hyundai i20 R5). Sfortuna per il nostro Fabio Andolfi (Skoda Fabia R5): il driver di Aci Team Italia, sulla prima speciale di giornata, è finito dritto in un terrapieno. "Sono rimasto a cavallo e non sono riuscito più a uscire, la vettura si è piantata lì. Mi dispiace perché è stato un errore banale che ci è costato la gara. Purtroppo i rally sono anche questo, ora domani riprendiamo la nostra gara grazie al Super Rally", ha dichiarato Andolfi. Un inizio purtroppo in salita per il nostro portacolori, al secondo appuntamento stagionale nel WRC2.

In Sardegna è in corso anche il terzo appuntamento del JWRC, il mondiale destinato alle giovani promesse del rally. Al termine di questa prima giornata, il podio provvisorio è detenuto, nell'ordine, da Dennis Rådström, Tom Kristensson e Jan Solans. In decima posizione Enrico Oldrati. Ricordiamo che tutti i piloti sono al volante delle Ford Fiesta R2T preparate da M-Sport.

Classifica Day 1 - Top Ten

1. Sordo / Del Barrio - Hyundai i20 WRC - in 1:36:01.5

2. Suninen / Lehtinen - Ford Fiesta WRC - a 10.8

3. Tänak / Järveoja - Toyota Yaris WRC - a 11.2

4. Mikkelsen / Jaeger - Hyundai i20 WRC - a 20.2

5. Evans / Martin - Ford Fiesta WRC - a 20.3

6. Meeke / Marshall - Toyota Yaris WRC - a 29.5

7. Neuville / Gilsoul - Hyundai i20 WRC - a 57.7

8. Lappi / Ferm - Citroën C3 WRC - a 1:03.5

9. Hänninen / Tuominen - Toyota Yaris WRC - a 2:38.0

10. Rovanperä / Halttunen - Skoda Fabia R5 Evo - a 3:01.3
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
23 novembre
24 novembre
Rally Tuscan Rewind 2019
CIR
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION