NEWS
ERC / 20 luglio
Roma Capitale, Day 1: Basso al comando, ma quante emozioni!
Testo: Simone Vazzano

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
.
 
Giandomenico Basso ha chiuso in testa la prima tappa del Rally di Roma Capitale 2019, quinto round stagionale del FIA ERC e del Campionato Italiano Rally.

La giornata inaugurale della gara capitolina è stata un susseguirsi di emozioni e di colpi di scena, con le sei prove speciali disputate (tre percorse due volte) che si sono rivelate tanto difficili quanto insidiose per tutti gli equipaggi.

Il primo leader di tappa era stato Nikolay Gryazin che con la sua Skoda Fabia R5 aveva ottenuto lo scratch sul primo passaggio della temutissima PS "Pico-Greci". La successiva "Roccasecca-Colle San Magno" si è però rivelata fatale per il giovane pilota russo che è uscito di strada a poche centinaia di metri dal fine prova, danneggiando in maniera importante la vettura e vedendosi dunque costretto a ritiro definitivo.

Un trio tutto italiano si era così impadronito del podio virtuale, con Andrea Crugnola, qui su Fabia R5, che si era portato al comando con due scratch consecutivi sulle PS2 e 3, chiudendo il loop mattutino davanti a Giandomenico Basso e Luca Rossetti. La gioia di avere un podio tutto italiano è però durata molto poco. Sulla prima fatica pomeridiana, la ripetizione della "Pico-Greci", una foratura patita dal leader Crugnola e un'uscita di strada per Luca Rossetti, con conseguente ritiro per il pordenonese, hanno di fatto riscritto la classifica generale che adesso vede per l'appunto Basso al comando davanti al campione europeo in carica, Alexey Lukyanuk, e ad un sorprendente Simone Campedelli che, dopo una prima parte di rally sottotono, dovuto in particolare alla poca familiarità con la nuova Ford Fiesta R5, nelle tre speciali pomeridiane è riuscito a risalire la china, passando dalla settima alla terza piazza attuale anche se con un ritardo da Basso superiore al minuto.

Tanti i problemi di vario tipo accusati dagli equipaggi in questa giornata. Tra i ritiri illustri, oltre ai già citati Gryazin e Rossetti, bisogna sicuramente citare quello del leader ERC Lukasz Habaj, uscito di strada sull'ultima PS odierna. Prova speciale fatale anche per Andrea Nucita che ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un problema tecnico sulla sua Abarth 124 Rally, mentre si trovava al comando sia dell'ERC2 che del trofeo Abarth.

Il menù di domani prevede alcune tra le prove che hanno fatto la (breve) storia del Rally di Roma Capitale che si concluderà poi con i due spettacolari passaggi sulla Super Stage di Ostia.

Rally di Roma Capitale 2019

Classifica generale dopo la prima tappa - Top 10:

1. Basso / Granai (Skoda Fabia R5) in 1:06:28.3

2. Lukyanuk / Arnautov (Citroen C3 R5) a 36.3

3. Campedelli / Canton (Ford Fiesta R5) a 1:01.4

4. Mares / Hlousek (Skoda Fabia R5) a 1:07.6

5. Herczig / Ferencz (Volkswagen Polo GTI R5) a 1:40.3

6. Ingram / Whittock (Skoda Fabia R5) a 1:42.0

7. Crugnola / Ometto (Skoda Fabia R5) a 2:00.1

8. Sesks / Briedis (Skoda Fabia R5) a 2:07.4

9. Rusce / Farnocchia (Skoda Fabia R5) a 2:39.7

10.Scandola / D'Amore (Hyundai i20 R5) a 4:21.2
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
23 novembre
24 novembre
Rally Tuscan Rewind 2019
CIR
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION