NEWS
WRC / 26 luglio
WRC 2022, con l'ibrido si va verso lo stop al segmento ''fisso'' delle vetture
Testo: Luca Piana

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Hyundai Motorsport
 
Delle nuove World Rally Cars attese ai nastri di partenza della serie iridata a partire dal 2022 si è già detto molto, anche se la discussione fra le parti è ancora in corso e non sono escluse modifiche in corso d'opera. Al momento l'unica indicazione ufficiale è arrivata dalla Federazione, che ha annunciato l'intenzione di ammettere nella massima categoria "Veicoli WRC di nuova generazione che avranno un ciclo di omologazione di cinque anni e offriranno ai produttori una maggiore flessibilità rispetto al modello su cui baseranno la loro auto da rally". E se il primo passaggio è più o meno noto a tutti - il sistema ibrido dovrebbe prevedere una base comune per i primi tre anni e l'utilizzo dell'energia elettrica nelle città (ed eventualmente nei trasferimenti), con un "power boost" che andrà a ricaricare le vetture in vista delle prove speciali, dove sarà utilizzato un motore Turbo 1600cc secondo le attuali normative WRC -, sul secondo i dubbi restano ancora molti.


Fra gli invitati al tavolo delle trattative per il futuro della specialità siede anche Andrea Adamo, team director di Hyundai Motorsport che, in occasione del Rally di Alba, ha tracciato il bilancio anche su questo fronte. A pochi giorni dall'inizio del Rally di Finlandia, il manager piemontese ha ostentato un'invidiabile serenità a proposito dei prossimi impegni ("Sono fiducioso in vista del prossimo appuntamento iridato - ha dichiarato ai nostri microfoni -. Abbiamo omologato un nuovo pacchetto aerodinamico e una serie di aggiornamenti alle sospensioni. Le tre vetture saranno totalmente aggiornate ed è stato uno sforzo non indifferente, mi rendo conto che sto chiedendo un grande sforzo alla squadra che lavora con me, ma la loro risposta è stata molto motivante, tutti hanno lavorato in maniera molto coesa") che attendono il team di Alzenau. Il tutto con un occhio a ciò che accadrà fra poco più di due anni. "Il regolamento in questo momento non è definito - ha precisato Adamo -. Ma le linee basi credo che siano tra le più intelligenti che ho visto negli ultimi vent'anni in qualunque regolamento FIA".


"Dopo anni in questo momento si sta costruendo in maniera molto costruttiva con la FIA e devo dire che da inizio anno ho cercato di avere un dialogo costruttivo anche con i miei colleghi degli altri marchi impegnati nel Mondiale - prosegue il team principal di Hyundai Motorsport -. E' inutile che ci nascondiamo dietro a un dito. Noi dobbiamo far si che i prodotti che dobbiamo spingere possano correre. Non funzionerà mai che la FIA fa un regolamento e i costruttori devono convincere i board a fare quelle macchine. Funziona nell'altro modo, finalmente si è capito cosa serve. Quindi la cosa più intelligente è fare un regolamento tale da permettere ad ogni costruttore di utilizzare la vettura per la quale qualcuno a casa è disponibile a dare dei soldi per farla correre. Se un costruttore decide di correre con un modello, è giusto che il regolamento possa permettere a quel marchio di correre nel Mondiale con qualcosa di simile a quello stesso modello. La tendenza, quindi, è quella di avere un regolamento che non ti obblighi ad avere un segmento".
WRC
PROSSIMO RALLY
25 agosto
ADAC Rallye Deutschland 2019
WRC
CLASSIFICA
1. Tänak / Järveoja (Toyota Yaris WRC) 180
2. Ogier / Ingrassia (Citroën C3 WRC) 158
3. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 Coupè WRC) 155
4. Evans / Martin (Ford Fiesta WRC) 78
5. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 Coupè WRC) 71
6. Suninen / Lehtinen (Ford Fiesta WRC) 66
7. Meeke / Marshall (Toyota Yaris WRC) 60
8. Lappi / Ferm (Citroën C3 WRC) 58
9. Latvala / Anttila (Toyota Yaris WRC) 56
10. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 Coupè WRC) 52
11. Loeb /Elena (Hyundai i20 Coupè WRC) 39
12. Rovanperä / Halttunen (Skoda Fabia R5) 16
13. Guerra / Zapata (Skoda Fabia R5) 8
14. Greensmith / Edmondson (Ford Fiesta R5) 6
15. Bulacia / Cretu (Skoda Fabia R5) 6
16. Breen / Nagle (Hyundai i20 Coupè WRC) 6
17. Kopecky / Dresler (Skoda Fabia R5) 5
18. Ostberg / Eriksen (Citroën C3 R5) 4
19. Tidemand / Floene (Ford Fiesta WRC) 4
20. Bonato / Boulloud (Citroën C3 R5) 4
21. Sarrazin / Renucci (Hyundai i20 R5) 2
22. Veiby / Andersson (Volkswagen Polo GTI R5) 2
23. Loubet / Landais (Skoda Fabia R5) 2
24. Fourmaux / Jamoul (Ford Fiesta R5) 1
25. Tuohino / Markkula (Ford Fiesta WRC) 1
26. Triviño / Martì (Skoda Fabia R5) 1
27. Heller / Martì (Ford Fiesta R5) 1
28. Bergkvist / Barth (Ford Fiesta R5) 1
29. Gryazin / Fedorov (Skoda Fabia R5) 1
CALENDARI E CLASSIFICHE GARE
 
16 agosto
18 agosto
Barum Czech Rally Zlìn 2019
ERC
CALENDARIO COMPLETO
PROMOTION