NEWS
WRC / 11 ottobre
Sardegna, Day 3: doppietta Hyundai, Sordo centra il bis, terzo Ogier
Testo: Luca Piana

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Hyundai Motorsport
 
Il remake delle ultime edizione porta bene a Dani Sordo e Carlos Del Barrio che, dopo aver vinto - proprio al fotofinish, a causa dei problemi occorsi alla Toyota Yaris WRC di Ott Tanak - l'edizione 2019 del Rally d'Italia Sardegna, si sono ripetuti a distanza di un anno e qualche mese. Lo spagnolo, al suo terzo successo assoluto nel Mondiale, ha preso il comando delle operazioni sin dall'inizio della gara, per poi gestire il ritorno degli avversari. Alla fine il team Hyundai Motorsport ha potuto festeggiare una doppietta importante soprattutto ai fini di un titolo Costruttori particolarmente incerto che, con ogni probabilità, si deciderà solamente all'Aci Rally Monza, seconda tappa italiana della serie iridata, in programma a inizio dicembre.


Nel finale, infatti, Thierry Neuville ha superato Sébastien Ogier (Toyota Yaris WRC), in una sorta di deja-vu di quanto accaduto nel 2018, quando il belga si prese la vittoria proprio grazie al miglior tempo ottenuto nella Power stage. Grazie a questo risultato Neuville è risalito fino al terzo posto in una classifica generale guidata da Elfyn Evans, quarto al traguardo del Rally d'Italia - davanti a Teemu Suninen (Ford Fiesta RS WRC -, che vanta 14 punti di vantaggio su Ogier e 24 su Neuville. Si preannuncia un finale allo sprint. Sesta posizione per Ott Tanak (vincitore della Power Stage conclusiva davanti a Neuville e Ogier), autore di una prova opaca e condizionata dai problemi riscontrati nel corso della prima tappa.


E se Takamoto Katsuta è stato costretto al ritiro a causa di un capottamento multiplo occorso durante l'ultima tappa, Pierre-Louis Loubet (Hyundai i20 WRC), settimo assoluto al traguardo, ha preceduto la vettura gemella, ma in versione R5, di Jari Huttunen, vincitore della classe WRC-3. Nella top ten anche le Skoda Fabia R5 evo di Kajetanowicz e Tidemand, vincitore del WRC-2. Buon quarto posto assoluto di Umberto Scandola e Guido d'Amore (Hyundai i20 R5) nel WRC-3. Nella top ten di classe anche Battistolli e Cobbe. Il Mondiale tornerà, salvo sorprese, a metà novembre, con il debuttante Rally di Ypres, in Belgio.


Rally Italia Sardegna - top ten


1. Sordo/Del Barrio - Hyundai i20 WRC Plus - in 2:41:37.5

2.Neuville/Gilsoul - Hyundai i20 WRC Plus - a 5.1

3. Ogier/Ingrassia - Toyota Yaris WRC Plus - a 6.1

4. Evans/Martin - Toyota Yaris WRC Plus - a 1:02.3

5. Suninen/Lehtinen - Ford Fiesta RS WRC Plus - a 1:33.9

6. Tanak/Jarveoja - Hyundai i20 WRC Plus - a 2:27.5

7. Loubet/Landais - Hyundai i20 Plus - a 4:43.8

8. Huttunen/Lukka - Hyundai i20 R5 - a 8:41.7

9. Kajetanowicz/Sczcpaniak - Skoda Fabia R5 evo2 - a 10:02.9

10. Tidemand/Barth - Skoda Fabia R5 evo2 - a 10:20.9
PROMOTION