NEWS
CIR / 21 novembre
Andrea Crugnola il Campione Italiano Rally 2020, Bulacia vince Tuscan Rewind e CIRT
Testo: Simone Vazzano

Rally Emotion E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
.
 
Alla fine il Tuscan Rewind 2020 non ha disatteso le tante aspettative della vigilia. Al rally toscano, ultimo appuntamento di una delle stagioni pi travagliate di sempre, per i ben noti motivi, erano affidati gli oneri e gli onori di assegnare due dei titoli pi ambiti del panorama nazionale, il CIR e il CIRT. Le premesse di vedere una bella lotta c'erano dunque tutte e cos stato.

L'ha spuntata Marquito Bulacia al volante di una Skoda Fabia R5. Il giovane boliviano, navigato dall'argentino Marcelo Der Ohannesian, ha battagliato a lungo con Andrea Crugnola (Citroen C3 R5) e con il francese Jean-Baptiste Franceschi (Skoda Fabia R5) per il gradino pi alto del podio, basti pensare che, al termine del secondo dei tre giri di PS in programma, i tre erano racchiusi in un fazzoletto di 5"4. Decisivo stato il giro finale, con il transalpino retrocesso a causa di una foratura e il varesino che ha alzato un po' i remi in barca, pensando al titolo assoluto. Strada spianata dunque per Marquito che con tre scratch nelle ultime tre PS ha messo la parola fine all'edizione 2020 del rally senese. Successo che gli ha consentito anche di laurearsi Campione Italiano Rally Terra.
 
.
 
Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, secondi al Tuscan, sono i Campioni Italiani Rally 2020. Successo meritato quello dei due alfieri F.P.F. Sport che hanno tenuto un ottimo passo per tutta la stagione e che alla fine possono stamparsi sul petto il loro primo scudetto assoluto. Una stagione vissuta sul dualismo tra Crugnola e Giandomenico Basso, con il veneto che nell'atto finale non per mai riuscito ad impensierire il diretto rivale. Gara chiusa tra l'altro con un ritiro nel corso dell'ultima PS per un problema ad un cerchio.

Il terzo gradino del podio del Tuscan Rewind 2020 occupato Alberto Battistolli, capace di sfruttare al massimo le disavventure e gli errori di chi lo precedeva. Dietro di lui Franceschi e Costenaro. Ritiro in mattinata per Simone Campedelli dopo una brutta uscita di strada, fortunatamente senza conseguenze per l'equipaggio.

Paolo Andreucci e Anna Andreussi (Peugeot 208 rally4) sono i nuovi Campioni Italiani 2 Ruote Motrici, mentre il tanto ambito titolo Junior andato ad Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti.
PROMOTION