NEWS
CIR / 15 febbraio
Iscrizioni aperte per un 44° Rally del Ciocco a ''porte chiuse''
Testo: Luca Piana

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Aci Sport Italia
 
Lo scorso anno si dovette attendere fino al mese di agosto per riuscire a sentire il rombo dei motori nella zona della Garfagnana. Dopo due rinvii, infatti, il rally "Il Ciocco e Valle del Serchio" trovò posto solamente nel cuore dell'estate, quasi a voler rievocare le sfide storiche degli anni Settanta e Ottanta, quando ad essere protagoniste erano le Opel, le Ferrari e le Lancia di Antonio "Tony" Fassina, Tonino Tognana e Adartico Vadafieri. Ora, dopo appena duecento giorni dall'ultima edizione, la gara toscana è pronta a tornare come round di apertura del Campionato Italiano Rally.


L'appuntamento è per il 12 e 13 marzo prossimi, con il "centro nevralgico" dell'evento che sarà allestito all'interno della Tenuta Il Ciocco. Oltre alla Direzione Gara, infatti, lì troveranno spazio anche vari servizi, dalla Sala Stampa alle verifiche, fino al parco assistenza, alla partenza e all'arrivo. Anche i primi chilometri di gara si svolgeranno all'interno dell'impianto privato, con il semaforo verde che si accenderà per la prima volta alle ore 16.20 del venerdì. Dopo lo shakedown, dunque, gli equipaggi iscritti all'evento dovranno affrontare la "Power Stage" (è prevista l'assegnazione di 3, 2, 1 punti ai primi tre classificati, ndr) che verrà interamente trasmessa in diretta televisiva su RAI Sport. Il resto della competizione si svolgerà nella giornata di sabato, con le tre prove speciali - "Massasassorosso", "Careggine" e "Molazzana" - da ripetere tre volte. La partenza è prevista alle ore 7.00, mentre per l'arrivo bisognerà attendere fino alle ore 18.00. Anche quest'anno il pubblico non potrà essere presente a bordo strada a causa delle restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria in corso.


Come annunciato dai rappresentanti della Organization Sport Events, l'associazione che si occupa della gestione della gara, il percorso e la logistica dovranno ancora sottostare alle stringenti normative e decreti, sia della Presidenza del Consiglio che della Autorità sportiva. Sul fronte puramente agonistico va registrata, oltre alla conferma del Campionato Italiano Rally Asfalto, che si aprirà proprio al Ciocco, il (possibile) ritorno delle World Rally Cars (fino alla specifica del 2016). Tali vetture saranno trasparenti ai fini della classifica generale (è prevista una graduatoria a parte) ma, quasi vent'anni dopo l'ultima volta, potranno nuovamente prendere parte alle gare della serie Tricolore. Alla Coppa Rally di Zona, con coefficiente 1,5, invece, sono ammesse anche le World Rally Car "Plus", le protagoniste di vertice del Mondiale Rally, oltre ad accogliere anche le vetture WRC delle generazioni precedenti. Sette le prove speciali in programma per i protagonisti di questa categoria, con la ripartenza del sabato (dopo la "Power Stage" del venerdì) prevista dopo il primo giro di prove speciali della gara CIR. Le iscrizioni, già aperte da qualche giorno, si chiuderanno mercoledì 3 marzo. Lo scorso anno vinse Andrea Crugnola, in coppia con Pietro Ometto (Citroen C3 R5).
PROMOTION